Hai fatto tutto quello che hai trovato scritto nelle guide, eppure non sei soddisfatta dei risultati del tuo trucco? Oppure sei alle prime armi e non sai nulla dei prodotti da usare? Bene, questo articolo potrebbe essere stato scritto per te…

Indubbiamente, l’esperienza personale e il tipo di pelle contano molto, per ottenere un buon trucco. ma non dobbiamo sottovalutare anche l’importanza dei prodotti da usare.

Molto importanti oltre ai trucchi “tradizionali” (fard, fondotinta, ecc.) sono quelli di ultima generazione come i leviganti, che vengono usati come base per il fondotinta, garantendo una pelle molto più liscia e un ritocco simile a quello ottenuto con Photoshop.

L’importanza della pulizia della pelle: la fase pre-trucco è molto importante. La pulizia della pelle con peeling e detergenti e la sua idratazione con creme idratanti, sono il fondamento di un buon trucco. In base al tipo di epidermide si potrebbe anche puntare sull’utilizzo di un primer ovvero una base a metà fra la crema e il fondotinta, che è disponibile in varie texture, in fluido, crema o mousse.

Passiamo ora ai problemi più frequenti che, è bene ricordare, possono capitare anche alle donne più esperte:

– La tenuta del fondotinta: molto spesso il fondotinta si dissolve totalmente, oppure conferisce alla nostra pelle un effetto oleoso. Ovviamente questo problema si riscontra più o meno a seconda del tipo di pelle. Il segreto per farlo tenere, è applicarlo su una crema idratante e non sulla pelle nuda come siamo abituate a fare. Fra l’applicazione di un prodotto e l’altro è buona regola aspettare almeno cinque minuti e per fissare il fondotinta può essere molto utile usare una cipria trasparente.

– Il mascara non tiene: nonostante la precisione millimetrica con cui lo abbiamo applicato la mattina, il pomeriggio sembreremo sempre “il corvo”. Niente paura! Abbiamo la soluzione anche per questo problema! Innanzitutto è bene precisare che è una convinzione erronea quella che il mascara waterproof tenga più del mascara normale (anzi, è solo più difficile da togliere), poiché il sebo scioglie qualsiasi cosa. Per prevenire l’alone nero, che molto spesso si forma sotto gli occhi, basta non eccedere con la crema idratante in quella zona e opacizzarla con una velina.

– La sbavatura del rossetto: il rossetto che va dove vuole, evidenziando magari le rughette intorno alla bocca, è la cosa in assoluto più brutta da vedere. Per prevenire la sbavatura basterà usare la matita del contorno labbra dello stesso colore del rossetto, mai più scura, altrimenti si otterrebbe un effetto poco raffinato. Per evitare che in seguito rimanga solo la linea del contorno, sarà bene disegnarla dopo aver applicato il rossetto.

– La durata del gloss: l’effetto lucido del gloss soprattutto nell’ultimo decennio è molto ricercato, anche se quest’ultimo è il prodotto che dura di meno. Oltre ad acquistare quelli a lunga durata, potrebbe essere un ottimo rimedio mettere come base una matita neutra del colore delle nostre labbra.

– Il blush è troppo marcato: l’effetto “Heidi” ultimamente non fa molta tendenza! Per attenuare il rossore, senza rovinare la base, basta passare sulla zona un batuffolo di cotone con movimenti circolari. Se invece si ha a che fare con una pelle troppo secca, al batuffolo di cotone si dovrà aggiungere una goccia di latte detergente, così da idratare la pelle.

– La piega della palpebra mobile è evidenziata dall’ombretto: è un inconveniente tipico di chi ha la pelle un po’ oleosa. La causa è sempre da ricercare nell’eccesso di sebo e la soluzione è applicare una piccolissima dose di fondotinta anche sul contorno occhi e in seguito sfumarla un po’ con un cotton fioc.

Attuare questi rimedi è molto facile basta solo un minimo di pazienza e di… pratica!

Posta dalla stessa categoria: